Print Friendly
  • A A A
  • Print Friendly

    Aggiunto da il 2017-05-23

    I Bersaglieri sfilano per le vie della città di Pescara. Oltre 40mila secondo gli organizzatori del 65° Raduno

    Il corteo partito dallo Stadio percorre Viale Marconi, Corso Vittorio Emanuele, Corso Umberto con arrivo in Piazza della Rinascita su Corso Vittorio Emanuele

    Quest’anno Pescara ha accolto il 65 raduno dei bersaglieri con un calore e una gioia che ha accesso il cuore ai fanti provenienti da regioni vicine e lontane.

    Oggi i bersaglieri sono impegnati nelle tante missioni all’estero in Iraq a protezione della famosa diga di Mosul, in Afghanistan per tanti anni hanno partecipato alle missioni di pace nella provincia di Farah durante le quali hanno dato alla missione di pace un tributo di sangue importante come quello del Maggiore La Rosa, ucciso in un agguato nei pressi della base di Farah nel 2013, sulle stesse strade che anche io in qualità di giornalista embedded ho percorso con loro per raccontare la loro vita in missione.

    Ma non solo, i bersaglieri negli anni sono stati impiegati in patria nelle operazioni di supporto alla polizia giudiziaria nella lotta alla criminalità organizzata durante le operazioni dei “Vespri Siciliani” o nelle strade delle nostre città in questi anni per le operazioni di “Strade Sicure”.

    Alla presenza del Sottosegretario di Stato alla Difesa, on. Domenico Rossi e del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito e decano in servizio del corpo dei Bersaglieri tutti i partecipanti hanno sfilato per portare la propria testimonianza di devozione al corpo e all’ideale di patria.

    Nel suo discorso il Sottosegretario alla difesa On. Rossi ha voluto sottolineare che “nella società i bersaglieri di tutte le età sono portatori sani di valori, che tutti noi abbiamo il dovere di trasmettere alle nuove generazioni perché sono il futuro del nostro Paese”.

    Allo stesso modo il Generale di Corpo d’Armata Danilo Errico ha evidenziato l’impegno dei bersaglieri nelle operazioni di stabilizzazione all’estero al quale “si aggiungono, in Patria, gli innumerevoli interventi di pubblica utilità in occasione di calamità naturali e quelli in concorso alle Forze dell’Ordine, che, anche in questo momento, vedono le fiamme cremisi schierate a presidio delle vie e delle piazze delle nostre città nell’ambito dell’Operazione Strade Sicure, a testimonianza, ancora una volta, dell’alto profilo di efficienza e prontezza raggiunto”

    Fanfara Bersaglieri dell’Etna

    FLIK FLOCK Completo

    La marcia principe del corpo di fanteria leggera più famoso al mondo