Print Friendly
  • A A A
  • Print Friendly

    Aggiunto da il 2017-04-29

    Un grande Papa per il più grande messaggio: la pace nel mondo nella carità dello spirito

    Il viaggio apostolico di Papa Francesco in Egitto cambierà i rapporti tra le differenti religiosità, isolando nel mondo gli estremismi integralistici devianti e violenti che perseguono false ideologie religiose nel culto della morte

    Nel video l’incontro di Papa Francesco con il Gran Imam e con i partecipanti alla Conferenza internazionale sulla pace, organizzato dall’Università Al-Azhar del Cairo in Egitto. Il viaggio, preceduto dai timori di tutti noi per l’integrità stessa del Papa, si è concluso nel migliore dei modi, lasciando le migliori speranze per la prosecuzione del dialogo e della collaborazione tra i popoli. Affinché le religioni possano portare alla massima diffusione della conoscenza e della pace nel mondo, evitando un cammino sbagliato di contrasto e di morte come gli estremismi integralistici suggeriscono, Papa Francesco rilancia la visione apostolica del Dio unico ed universale di tutta l’umanità al di sopra delle differenti religioni nell’intento comune della Pace e della Carità. “La civiltà dell’incontro in alternativa all’inciviltà dello scontro”: questo propone Papa Francesco. “..Per contrastare veramente la barbarie di chi soffia sull’odio ed incita alla violenza, occorre accompagnare e far maturare generazioni che rispondano alla logica incendiaria del male con la paziente crescita del bene: Giovani che, come alberi ben piantati, siano radicati nel terreno della storia e crescendo verso l’alto ed accanto agli altri, trasformino ogni giorno l’aria inquinata dell’odio nell’ossigeno della fraternità. In questa sfida  di civiltà tanto urgente ed appassionante siamo chiamati cristiani e musulmani e tutti i credenti a dare il nostro contributo. Viviamo tutti sotto il sole di un unico Dio misericordioso, in questo senso possiamo dunque chiamarci gli uni e gli altri “fratelli e sorelle”, perché senza Dio la vita dell’uomo sarebbe come il cielo senza il sole: Si levi il sole di una rinnovata fraternità in nome di Dio e sorga… Si levi il sole di una rinnovata fraternità in nome di Dio e sorga da questa terra baciata dal sole l’alba di una civiltà della pace e dell’incontro!  Interceda per questo S.Francesco d’Assisi che otto secoli fa venne in Egitto ed incontrò il Sultano Malik al Kamil……”

    Uno dei più straordinari gesti di pace nella storia del dialogo tra Islam e Cristianesimo, è rappresentato dall’incontro tra S. Francesco d’Assisi e il Sultano di Egitto Malik al Kamil. Quello storico colloquio, avvenuto a Damietta nel settembre del 1219, a pochi chilometri di distanza dal Cairo, è ancora oggi così significativo e attuale per le sue conseguenze nel dialogo inter-religioso e per la pace mondiale, tanto da rimanere, pur a distanza di molti secoli, l’avvenimento esclusivo che indica la rotta da cui partire nella ricerca di intesa ed armonia tra Oriente e Occidente. Oggi si è compiuto il gesto di Papa Francesco nel ripercorrere il messaggio e l’insegnamento del Santo d’Assisi.

    La partenza di Papa Francesco dall’Egitto 29.04.2017