Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

Aggiunto da il 2015-01-09

Francia, doppio blitz delle teste di cuoio. Uccisi i due attentatori di Charlie Hebdo. Eliminato il killer di Parigi, complice in fuga. Morti almeno 4 ostaggi nel market.

http://youtu.be/HNh2-JXzY18

L'operazione avviene in una cittadina di 8.000 abitanti, Dammartin en Goele, 40 chilometri a nord-est della capitale francese, al confine con la Piccardia.

La tipografia di Dammartin. L’operazione avviene in una cittadina di 8.000 abitanti, Dammartin en Goele, 40 chilometri a nord-est della capitale francese, al confine con la Piccardia.

Tutta la cronaca filmata del doppio blitz delle teste di cuoio francesi trasmessa dal vivo in streaming il 09 gen 2015:

Parigi, 9 gennaio 2015 – Uccisi dalle teste di cuoio a Dammartin-en-Goele, dove erano asserragliati in una tipografia, i fratelli Kouachi, accusati della strage di Charlie Hebdo. Il blitz delle forze speciali ha permesso di liberare un uomo prigioniero nell’edificio. I fratelli Kaouchi a Dammartin-en-Goele non lo avevano in ostaggio perché i terroristi non si sono mai accorti della sua presenza perché era nascosto in uno scatolone ed ha avvertito la polizia con il cellulare. L’operazione per “neutralizzare” i due fratelli, Saïd e Chérif Kouachi si sarebbe conclusa.

Nello stesso momento a sud di Parigi è stato ucciso anche Amedy Coulibaly, l’uomo che si era barricato in un negozio kosher e sequestrato diversi clienti. La compagna, Hayat Boumedienne, 26 anni, sarebbe riuscita a fuggire, secondo quanto riferisce la Cnn. Durante il blitz sarebbero morti almeno 4 ostaggi, pare prima dall’assaltatore prima dell’incursione delle teste di cuoio. Nell’alimentari a Porte de Vincennes ci sarebbero stati più ostaggi di quanti si credeva, nascosti nel negozio, la cui presenza era sconosciuta allo stesso sequestratore. Lo riferisce 20 Minutes, precisando che questi ostaggi erano in contatto con la polizia. Coulibaly aveva chiesto che le forze speciali di lasciare andare i fratelli Kouachi e aveva minacciato di uccidere gli ostaggi. E’ anche emerso che i fratelli Kouachi erano in contatto con l’uomo parte della stessa filiera jihad.

http://youtu.be/4SXQT4pX2qE